Senti

Senti anche tu il calore delle pioggia? Sembra quasi ci voglia separare, si noi, dalle restanti ignote persone, chissà se si vede che sto intonando un passo di tango? Lascia stare, non ti piace ballare. Stai immobile in quel soprabito color avorio, nemmeno il rosso del mio abbraccio ti smuove.
Lo so che sei preoccupato, non devi esserlo, è un periodo il nostro di passaggio.
Dio non esiste? Questo lo dici tu! Chissà, lo vedremo, se ci rincontreremo.
Volevo raccontarti, non vuoi? Io te lo racconto lo stesso, questa mattina, ma già da qualche tempo, nel percorso per raggiungere il lavoro, ho l’impressione di essere ritornata negli anni 60, ma lo so che io non ero nata, sei un brontolo, come il nano di Biancaneve.
Nei racconti della nonna però, c’erano sempre le biciclette come mezzi di locomozione, ed ora più che mai sono ritornate in auge, forse allora non si conosceva questa parola, ma si percorrevano molti chilometri in bicicletta.
Una cosa mi sono chiesta, che mi sembri così strano, perché sono pochi? O perché sono troppe le auto?
Chissà! Magari, tra un po’ li raggiungeremo.
Non perché andiamo più veloci, nooo, ma perché resteremo senza auto.
Non credi?image_583f13a3-93db-4c3e-bf4c-8bc7d625f2b520190413_045921.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...